Home Tags Critica cinematografica

Tag: critica cinematografica

“In ordine di sparizione”: la vendetta è un piatto che va servito freddo (e...

Nils Dickman (Stellan Skarsgård) è l’addetto alla guida dello spazzaneve con il quale tiene libere le strade del piccolo paesino norvegese in cui vive. Insignito di un premio come cittadino modello, Nils trascorre la...

“Polar”: la morte arriva dal freddo

Duncan “Black Kaiser” Vizla (Mads Mikkelsen) è un killer su commissione facente parte dell’organizzazione criminale chiamata Damocle. Prossimo al pensionamento obbligatorio visto l’imminente compimento dei cinquant’anni di età, Duncan si gode il ritiro dall’attività...

“Velvet Buzzsaw”: artisti si nasce (e si muore)

Josephina (Zawe Ashton), agente di una galleria d’arte, entra in possesso di una moltitudine di dipinti inquietanti appartenuti a un suo vicino di casa, un anziano uomo deceduto nella più totale solitudine e indifferenza....

“Bird Box”: la paura che non si vede

Una misteriosa quanto inspiegabile ondata di suicidi colpisce prima la Russia e poi il resto dell’Europa. Quella che sembra una sorta di psicosi di massa ben presto raggiunge anche gli Stati Uniti d’America. Malorie...

“Roma”: C’era una volta in Messico…

Città del Messico, 1970. Nel quartiere medioborghese chiamato Roma vive una famiglia agiata e la loro domestica, Cleo (Yalitza Aparicio), ragazza factotum che trascorre le sue intere giornate agli ordini dell’intero nucleo familiare. Amata...

“Lontano da qui”: la disillusione di una vita migliore

Lisa Spinelli (Maggie Gyllenhaal) è una maestra d’asilo quarantenne delusa dal rapporto con i due figli adolescenti, entrambi perennemente immersi nel loro mondo. Oltre al lavoro, il suo unico svago è la frequentazione di...

“Senza lasciare traccia”: alla ricerca di un’effimera libertà

Ex veterano afflitto dal disturbo da stress post-traumatico , Will (Ben Foster) vive insieme alla figlia tredicenne Tom (Thomasin McKenzie) in una riserva naturale. I due limitano al minimo i contatti con la società...

“First Reformed”: la solitaria solitudine dell’uomo contemporaneo

Ex cappellano militare, il reverendo Toller (Ethan Hawke) è alla guida della prima chiesa riformata dello Stato di New York. Di giorno officia i suoi doveri di pastore, di notte, invece, Toller annota i...

“Hot Summer Nights”: calde notti di autodistruzione

Daniel (Timothée Chamelet) è un adolescente chiuso in se stesso, in particolar modo dopo la morte del padre. Non contenta del suo isolamento la madre, in occasione delle vacanze estive, lo manda a vivere...

“Summer of ’84”: resoconto di un’estate violenta

 Nell’estate del 1984 in una piccola cittadina dell’Oregon regna la più totale angoscia per la scomparsa di un adolescente, molto probabilmente collegata al caso di un serial killer locale che, nell’arco degli ultimi dieci...

ULTIMI POST