Disponibile dal 16 aprile 2021, il quarto singolo “Fiori Recisi”, estratto dall’album omonimo, della band bergamasca Il Silenzio Delle Vergini, distribuito da (R)esisto.

«Si prova una vergogna tremenda ad essere vittima di bullismo, perché ad un certo punto cominci a pensare che ci sia un motivo per cui sei stato preso di mira». Matt Reeves

Cyberbullismo e bullismo sono i temi del brano, che analizza una tendenza sociale del gruppo, a parlare di tematiche forti e difficili.

Link Spotify: https://open.spotify.com/track/470T8zdKha9MKmp4hYkMuT

Il progetto Il Silenzio Delle Vergini, fondato nel 2016 da Armando Greco (già al lavoro con Tic Tac bianconiglio, Lexus) chitarrista poliedrico milanese, da un’idea concettuale e mentale che unisce più generi musicali e le esperienze sonore che hanno influenzato l’artista.
Il primo concept album della band “Colonne sonore per cyborg senza voce”, pubblicato a febbraio 2017 dall’etichetta ferrarese (R)esisto, suona un po’ noise, stoner, new wawe e perfino gotico nelle sette canzoni strumentali, nel quale Armando Greco ha riversato tutto il suo vissuto sia musicale che letterario, partendo dalle realtà concrete, fino ad arrivare alla forma artistica del disegno giapponese e le trame originali di alcuni manga orientali come “Cyborg 009”. L’uscita dell’album è stata anticipata dal singolo “004 (Non ho)”, dedicato alla figura del cyborg 004 dell’omonima saga, e alla figura di Santa Cecilia, protettrice dei musicisti, qui interpretata come infausta delegata e portatrice di morte.
I Consensi al progetto ISDV non tardano ad arrivare, e le atmosfere cupe e oscure lasciano il posto alla freschezza di brani introspettivi e psichedelici.
Nell’estate 2017 entrano in studio per la realizzazione del nuovo lavoro, sotto la guida di Massaga Produzioni e la produzione artistica di Massimiliano Lambertini e Michele Guberti, presso l’Animal House Studio di Ferrara. Il 2 marzo 2018 esce il nuovo EP “Su Rami Di Diamante”, distribuito e promosso da (R)esisto.
Esce il 06 marzo 2020, in cd ed in digital download, l’album “Fiori Recisi” della band bergamasca, anticipato dal singolo “Il Treno Dei Desideri”, brano premiato per la colonna sonora del cortometraggio “Seconda ripresa”, in cui il protagonista del film è l’attore Gabriele Lazzaro.

1) Da qualche giorno è disponibile il vostro nuovo singolo “Fiori Recisi”, volete parlarcene e presentare il progetto?
Fiori recisi e’ il nostro quarto singolo. È un brano che racconta, come tutti i nostri brani, una storia.
a storia in questione parla di una tematica molto importante soprattutto in questi anni: il bullismo e il cyberbullismo.
Noi crediamo che si debba parlare di argomenti di questo tipo, con il coraggio che solo l’arte e la musica possono avere.
Non bisogna vergognarsi, anzi, bisogna lottare e dire le cose come stanno.

2) Quale messaggio veicolano le vostre canzoni?
Un messaggio di crudezza e sensibilità, ma anche di sogno e speranza.
Non abbiamo un’emozione che rifiutiamo.
La cosa importante è essere sinceri e onesti quando si vuole comunicare un messaggio.

3) Siete una band attiva da diversi anni, cosa ne pensate della scena musicale nazionale?
Pensiamo ci sia troppo autotune, no scherzo, ahahahah😂.
Ci sono dei buoni gruppi che però sono ancora troppo legati al mercato.
Noi siamo figli dei primi anni 2000, dove c’era ancora un buon fermento. Ora ci sono buone idee ma manca lo spirito di protesta.
È come se la gente godesse nel soffrire, senza fare nulla per dire quello che non va.
L’arte dovrebbe servire a quello, o se volete anche a quello.

4) Siete pro o contro ai talent televisivi?
Siamo contrari, perché il reality, o se volete talent, non c’entra niente con la musica.
Ragazzi, in Italia il rock è fermo ad Agnelli, Godano, ai fratelli Ferrari, se volete poi ai gruppi usciti nei primi anni di questo secolo.
I nomi sono sempre quelli.
Se si parla di alternative rock da copertina siamo ancora lì.
Se parlate di sottobosco, c’è un buon fermento, ma bisogna essere coraggiosi, bisogna provare a scrivere cose che abbiano un po’ ciccia. Il talent uccide questo fermento, questa voglia di esplorare.

5) Progetti futuri della band?
Live, sperando di tornarci presto.
A breve, per nuove uscite, vedremo se il 22 vedrà qualcosa di nuovo, per il momento stiamo lavorando su nuovi provini e torneremo in studio in estate.

6) Come possono mettersi in contatto con voi i nostri lettori e su quali canali si può acquistare il singolo ed i vostri dischi?
Abbiamo e siamo su tutti i social: su Instagram ci trovate come @isdv.official su Facebook e YouTube cercando il silenzio delle vergini.
Siamo distribuiti da Audioglobe, come circuito, ma ci potete trovare ovunque.
Con questo vi ringraziamo dell’intervista.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here