Si chiama Francesca Goffredo, ma per tutti i bambini è Elsa, Belle, Ariel, Rapunzel, Cenerentola…una ragazza che si trasforma nella principessa dei sogni per realizzare i desideri dei bambini. 

 

Francesca ha  22 anni, studia Giurisprudenza alla Sapienza e ha fatto per tanti anni la principessa per alcune agenzie di animazione. 

Un giorno una bambina di quattro anni le ha detto, con la sincerità e la schiettezza di cui solo i bimbi innocenti sono capaci “tu non sei la vera Rapunzel”.

Francesca si è resa conto che aveva deluso il sogno di quella bambina, che il sogno infranto di quella bimba se lo sarebbe ricordato per sempre, e che lei non avrebbe più indossato una parrucca e un vestito di bassa fattura, no, Francesca ha deciso allora di essere una vera Principessa. Non si possono ingannare i sogni dei bambini, e solo una vera principessa può arrivare a far brillare i loro occhi. Nessun compenso economico poteva sollevare l’animo della ragazza che era consapevole che con i desideri dei bimbi non si gioca. 

 

Nel sogno di Francesca poi, erano inclusi anche quei bambini in difficoltà, che non possono uscire di casa, Francesca voleva regalare loro dei sorrisi, una speranza, un sogno per farli stare bene anche solo pochi minuti. 

Con duro lavoro e sacrificio Francesca mette dei soldi da parte e poi incontra Andrea il suo attuale fidanzato. Si rendono conto di avere gli stessi sogni, di voler fare qualcosa per gli altri e di trarre gioia dalla gioia dei bambini. 

 

I due ragazzi aprono quindi la loro attività con Principesse e Supereroi che volevano essere realistici, veri.

Le difficoltà iniziali sono tante perchè il materiale è costoso, ma i due giovani non vogliono risparmiare sui desideri dei bambini, non deve più capitare che il sogno di un bambino venga spezzato. I costumi e le parrucche delle principesse sono di altissima qualità, e indossando quegli abiti e il suo dolcissimo sorriso, nessuno può mettere in dubbio che Francesca sia una vera principessa. 

Iniziano ad arrivare le prime soddisfazioni, un grande amore di ritorno,affetto, gioia, sorrisi. Il sacrificio di questi due giovani ragazzi con il cuore sincero viene man mano ripagato. 

Francesca e Andrea iniziano poi  a svolgere questa attività anche come volontariato, fino a febbraio 2020 si sono recati più volte negli ospedali (Bambin Gesù di Palidoro e del Gianicolo) per salutare i bambini e portare loro dei doni che hanno potuto acquistare grazie a raccolte fondi da loro organizzate.

“Questi bambini hanno bisogno di tanta, tanta magia. E noi abbiamo tanta magia da regalare.”

Francesca e Andrea dall’arrivo della pandemia Covid-19 non possono più portare la loro magia negli ospedali, ma fanno delle videochiamate e videomessaggi per questi bambini. 

Ci racconta Francesca che spesso escono distrutti da queste videochiamate: 

“Proprio ieri abbiamo chiamato un bambino terminale, è doloroso e incide sensibilmente sulla nostra vita di tutti i giorni, però ci fa valutare cosa davvero è fondamentale nella vita e soprattutto ci fa capire quanto sia importante per questi bambini avere anche un pizzico di magia, un po’ di speranza e spensieratezza, che crediamo essere un diritto fondamentale di ogni bambino. Anche quelli che affrontano le battaglie più grandi e sono costretti a crescere prima degli altri, anche loro hanno diritto all’innocenza e alla spensieratezza della loro età, e noi speriamo di regalarne almeno un po’”

 

Un applauso a questi due ragazzi che hanno fatto dei loro stessi sogni un meraviglioso sogno per i più piccoli. 

 

Per saperne di più è possibile visitare la pagina facebook I sogni son desideri – Principesse e supereroi party 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome