La sacralità dei legami femminili nelle tele di Barbara Di Mauro

Guardare una tela o un acquarello dell’artista Barbara Di Mauro è un viaggio dentro l’interiorità femminile, fatta di mille sfaccettature divine e altrettante radici ancestrali. 

Colori, tanti e materia. 

Barbara è una pittrice emozionale, nel vero senso del termine. L’emozione guida la sua mano nel creare delle tele originali, che così come le persone in carne e ossa hanno uno spessore “fisico”. Le sue tele si possono toccare, sfiorare con le dita, scoprendo la materia densa con la quale sono state create. Stoffe, frammenti di pietre, conchiglie, chiavi, schegge d’oro e d’argento, resina vergine, simboli pagani o sacri, sassolini e molto altro sono la materia prima che Barbara utilizza per creare le sue opere su tela. 

L’immagine che ci viene restituita agli occhi è un’immersione sensoriale nei nostri sensi: Il tatto che possiamo risvegliare accarezzando questi quadri, la vista che è catturata dalla molteplicità dei colori, l’olfatto risvegliato dalle atmosfere naturali che vengono ricreate, a volte marine, a volte legate alla terra e alle radici, l’udito perché queste figure femminili che sono ritratte, ci raccontano sempre una storia. 

“Dipingo perché non amo più usare le parole per raccontare e raccontarmi. Dipingo perché l’arte mi ha curata trasformata e fatta nascere mille volte.”
Così la pittrice si presenta al pubblico, l’arte visiva, la pittura, che fluisce tramite il colore al posto delle parole. 

Sono le donne di Barbara a parlarci di lei, del legame con altre donne, sorelle, madri, amiche, compagne di questo meraviglioso viaggio che è la vita. Forme generose, spirali energetiche che popolano seni e ventre sacro, custodi di vita e vitalità. 

Colorati e istintivi anche i suoi acquerelli, che l’autrice lega a un momento particolare, un evento, un pensiero, una riflessione istantanea che subito prende forma e colore. 

“La creatività è lo strumento per arrivare alla parte migliore di me dove non è necessario capire ma essere e divenire.”

Dalla sua creatività e dal rispetto nei confronti degli spazi vitali delle persone che ama, è nata l’idea per le “Walking Art” delle borse di tela con i suoi quadri, che Barbara definisce “Arte da indossare”. La scelta di un quadro da appendere in salotto è molto personale, con le borse di Barbara, si può indossare la sua arte e portarla in giro per il mondo, scegliendo la tela più adatta al momento, e all’espressività che in quel preciso giorno ci appartiene di più. 

Potete ammirare i lavori artistici di Barbara Di Mauro sui suoi canali social Facebook e Instagram. 

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome