Simona Mattolini, Kiss Me

366

KISS ME

Nulla Die, 2018

Giovanna, giovane chirurgo, abbandona l’Italia per scegliere strade professionali incerte. La sua audacia sarà premiata. Abnegazione e sacrifici la faranno diventare un primario valente e importante in Inghilterra. Parte per una missione in Afghanistan. Avventure, pericoli, sangue… conoscerà gli eccidi mostruosi della guerra con cui si confronterà durante l’intera permanenza nello stato afghano. E si scontrerà immediatamente con il generale Lorena, destinato ad avere un ruolo importante nella sua vita. Il titolo del romanzo, Kiss me, sembrerebbe da romanzo rosa,  e invece nasconde un episodio, al limite del noir, che verrà spesso a galla, esponendola a giudizi impertinenti. Sono le parole che vecchie amiche di gioventù, ora borghesi in cerca di forti emozioni, le fanno tatuare, dopo averla drogata, sull’inguine…

Dalla quarta:

Una giovane chirurgo è costretta a lasciare l’Italia per l’Inghilterra e sfuggire così a logiche baronali che non le permetterebbero di affermarsi nel lavoro. Dopo anni che non vede due carissime amiche, partecipa a una festa di ex compagne di corso e lì è vittima di uno scherzo crudele al quale risponderà con adeguata cattiveria. 

Andrà poi in missione a Kabul dove dovrà districarsi fra le emergenze di una nazione in guerra, le angherie di uomini che non sopportano la sua indipendenza e situazioni pericolose. Sulla sua strada incontrerà un generale che le farà battere il cuore in una primavera di sentimenti.

Simona Mattolini è la bookblogger “la gatta con gli occhiali” (https://lagattacongliocchiali.blog). Da sempre appassionata di libri, vive fra le colline toscane con il marito, quattro gatti e duemila libri a farle compagnia.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome