“Questo è un libro che si legge molto volentieri per lo stile semplice e chiaro con cui è scritto, per la trasparente qualità dell’informazione dalla quale è sempre sorretto, per la ricostruzione che fa del suo protagonista, sapendone cogliere i tratti essenziali, senza essere mai né apologetico né, all’opposto, cedevole verso le critiche, a volte dozzinali, che questi ha subito (a partire dalla ridicola montatura sulla relazione che fece a diverse personalità finanziarie inglesi a bordo del Britannia nel giugno 1992). Un libro davvero utile, insomma, per chi voglia conoscere Mario Draghi. Non so quanto io possa aggiungere a mo’ di introduzione, se non confermare quei tratti essenziali, sulla base della personale conoscenza e delle esperienze che ho condiviso con lui sin dai tardi anni Ottanta, quando ci conoscemmo a Washington, dove lui era direttore esecutivo della Banca mondiale, e dove io mi recai più volte per degli incontri ufficiali quando ero ministro del Tesoro.” (dalla prefazione di Giuliano Amato). Mi sembra che ci sia nella mia testa in una specie di loop continuo l’espressione “Non so quanto … “ che mi è rimasta incancellabile dopo aver finito lo splendido lavoro di Marco Cecchini dal titolo “L’Enigma Draghi” edito dalla sempre più brava casa editrice Fazi. E quel “non so quanto” sembra essere la cifra di chi sia entrato in contatto direttamente, indirettamente, personalmente con Mario Draghi. Stimato da Scalfari che lo definì un giovane english man in chiave rampante, criticato da Cossiga che gli diede del feroce “liquidatore”, odiato da quanti gli hanno da sempre contestato il suo lavoro alla Goldman Sachs, idolo del complottismo che lo vuole tra gli Illuminati del Nuovo Ordine Mondiale. Marco Cecchini ha scritto un libro che un po’ tutti dovrebbero leggere per capire meglio una delle figure più complesse e singolari che hanno rappresentato nel bene e nel male l’eccellenza dei grandi economisti del nostro paese, ma anche per cercare come una sfida di decodificare fondamentalmente un astuto e impavido giocatore di poker nella vita come nella sua carriera quale è stato Draghi per l’appunto. A mio modesto parere questa pubblicazione con una grande lucidità ermeneutica dei contesti, del dicunt, del tradunt, ci rivela chi è veramente Mario Draghi e come ha fatto a entrare nell’All Star dei leader mondiali. Ma riesce a incuriosire il lettore nel proseguire il viaggio in un mondo come quello dei salotti bene della cultura economica internazionale, popolata da belve feroci.

L’Enigma Draghi di Marco Cecchini

Fazi Editore, pp. 236, euro 18,00

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome