HomeEventiFuturo / Prossimo: esercizi di pensiero ecologico

Futuro / Prossimo: esercizi di pensiero ecologico

Torna per il terzo anno Futuro / Prossimo, contenitore caleidoscopico di occasioni di formazione per le nuove generazioni realizzato da A.S.A.P.Q., parte del progetto La Città Ideale, sviluppato in collaborazione con INAF, Zalib e Galleria Sinopia. Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell’Avviso Pubblico Eureka!Roma 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

Futuro / Prossimo è un progetto per lo sviluppo di dispositivi creativi come esercizi di pensiero, incontro e consapevolezza collettiva. Il nome Futuro / Prossimo viene definito partendo dal present continuous, tempo verbale della lingua inglese capace di raccontare il presente nei suoi movimenti e mutamenti: alla stessa maniera, Futuro / Prossimo mette in atto un sistema d’attività per osservare il “presente che sta arrivando”, evidenziando quindi traiettorie e nuove possibilità dell’”essere nel domani”.
Il progetto sceglie ogni anno un diverso tema su cui sviluppare la programmazione: per il 2022 il tema scelto è “il genere”.

Ogni macro-tema annuale si declina in tre parole chiave, che caratterizzano le specificità del programma; per la sua terza edizione, Futuro / Prossimo si sporca di terra e affonda le mani in una dimensione materica che rompe i confini e relativizza il concetto di distanza, tra spazio e sottosuolo.

Futuro/Prossimo si apre il 18 maggio con la residenza creativa presso la Galleria Sinopia dell’artista del legno Riccardo Masini. Durante la residenza, l’artista sarà affiancato da un gruppo di adolescenti che contribuiranno alla realizzazione dell’installazione finale, che sarà presentata al pubblico sabato 28 maggio alle ore 18.00 presso la Galleria Sinopia e contestualmente sui canali social di Teatro dell’Orologio. Lo stesso Masini sarà protagonista del primo dei due laboratori per le nuove generazioni, DiMateria, un percorso teorico pratico con le sculture per studiare le varie tipologie del legno e i vari strumenti per la lavorazione come il tornio e le frese. Il laboratorio si terrà presso la Galleria Sinopia venerdì 27 e sabato 28 maggio dalle 11.00 alle 13.00.

Il secondo laboratorio diLegno, presentato anche nelle precedenti edizioni,  prosegue l’indagine su questo materiale e vede il ritorno dell’artista / agronomo Franco Paolinelli, presidente dell’Associazione Silvicultura Agrocultura Paesaggio (SAP) Legno degli alberi di Roma: i laboratori porteranno i partecipanti a ricostruire, grazie al legno di scarto, piccoli oggetti artistici. DiLegno si età negli spazi esterni del centro giovani Zalib, in via della Penitenza 35 venerdì 27 e sabato 28 maggio dalle 16.00 alle 18.00 e domenica 29 maggio dalle 11.00 alle 13.00

Si aggiunge per questa terza ed ultima edizione di Futuro/Prossimo il laboratorio/incontro Oltre il Genere/Identità di genere e letteratura condotto da Luca Starita, autore del saggio edito da Effequ ‘Canone Ambiguo. Della letteratura queer in Italia’. L’obiettivo di questo percorso è sviluppare un pen- siero critico su interrogativi che sembrano nati da poco, ma che già nel secolo scorso erano temi urgenti, trattati da autori e autrici relegati ai margini. Far conoscere questi testi significa riappro- priarsi di un bagaglio culturale necessario e avere la possibilità di sviluppare un pensiero critico e autonomo nei confronti di questa narrativa dimenticata. Con l’aiuto dello scrittore Luca Starita, prenderemo in esame autori e autrici come Aldo Palazzeschi, Alberto Moravia, Alberto Arbasino, Pier Vittorio Tondelli, Elsa Morante, Sibilla Aleramo, Anna Banti, Anna Maria Ortese. A fine laboratorio i partecipanti scriveranno un loro piccolo elaborato.

Oltre ai percorsi laboratori per nuove generazioni e adulti Futuro / Prossimo propone un evento immersivo: Vulcano un film in VR che mostra la spettacolare eruzione di un vulcano islandese della penisola di Reykjanes, dopo 8 secoli di inattività.

Tra fiumi di lava incandescente e nubi di gas ci addentriamo in un paesaggio privo di confini fino a raggiungere i piedi del vulcano, accompagnati dalla voce narrante di Valentina Lodovini che rispolvera il legame primordiale tra uomo e terra. Venti spettatori ogni trenta minuti: otto repliche a inngresso gratuito, tra sabato 28 e domenica 29 maggio presso Zalib, dalle 19:00 alle 21:00.
La manifestazione si chiude con una notte col naso all’insù, grazie a L’osservazione delle stelle, una lezione sul cielo e sulla distanza tra noi e il resto dell’universo, a cura di INAF, dove grazie a tre telescopi i partecipanti potranno imparare a relativizzare i concetti di prossimità e distanza. Attività prevista domenica 29 maggio dalle 21 alle 23 presso la terrazza di Zalib

Per maggiori informazioni e prenotazioni

facebook: @teatroorologio

info@lacittaideale.eu

www.lacittaideale.eu/futuroprossimo

 

spot_img

ALTRI POST DELL'AUTORE

TRENDING POSTS