“Casa Nostra”  è il nuovo brano di Leiner e noi gli abbiamo chiesto di parlarcene.

– Avresti voglia di fare e pubblicare un tuo disco solista o usciranno solo singoli?

Sicuramente vorrei pubblicare un album in futuro, è un mio sogno nonché il desiderio di concretizzare interamente una mia storia, ma al momento credo sia più concretizzabile l’uscita di più singoli, i quali ho già sviluppato e conto di pubblicare nei prossimi mesi.

– Qual è il più bel ricordo della tua carriera e quale il peggiore?

Di bei ricordi ce ne sono davvero molti, ho avuto diverse opportunità nella mia vita soprattutto molto diverse tra loro, da X Factor a Sanremo, i musical, nonché in veci più umili l’esperienza in villaggi turistici. Non ho ricordi peggiori assolutamente, perché trovo che tutto sia importante per crescere e migliorarsi, gli unici aspetti che ho trovato “difficili” magari sono stati semplicemente dei momenti in cui le attività erano molte e lo stress si faceva sentire, non permettendomi di stare totalmente sereno con me stesso.

– Credi che l’infanzia sia il periodo più importante per la vita di ognuno di noi?

Credo che tutta la vita sia importante, l’infanzia forse è più importante per definire le nostre caratteristiche, ma nella vita poi si evolve continuamente…

– Se dovessi terminare questa frase; “Casa Nostra è…”

Una canzone autobiografica, con lo scopo di celebrare la gratitudine che provo per la vita che mi è stata donata dalla mia famiglia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome