La fragilità dell’essere umano: il nuovo libro di Elisabetta Sabato

196

Tante vite, tanti sogni, tanti desideri, dubbi e timori, paure e gioie. Una raccolta di vite, di esistenze di donne, vicine e lontane tra loro, collegate per uno sguardo, una parola, un luogo. Tante donne distanti eppure vicine grazie al destino. Vite, tutte diverse e tutte estremamente simili, forti all’apparenza, pronte ad affrontare le sfide che il fato pone sul loro cammino, a stringere i denti e raggiungere l’obiettivo, il desiderio della vita. Donne segnate dalle piccole, grandi disavventure e difficoltà quotidiane. Donne pronte a scalare una montagna e a cadere in un precipizio al primo alito di vento.

Vite fragili, il terzo libro di Elisabetta Sabato, parla delle vite di queste donne e, grazie allo stile della narrazione, al rapido susseguirsi degli avvenimenti e degli accadimenti stessi, non è un libro da leggere la sera per rilassarsi alla fine di una giornata di lavoro. Non fa sorridere, gioire o fantasticare sulle prossime vicende che attenderanno le protagoniste, non fa fantasticare sul capitolo successivo; ma è un libro che fa riflettere, uno di quelli da leggere il pomeriggio in poltrona, con la luce che inonda la stanza. Fa riflettere sulla vita, sulle fortune e sfortune che possono accadere ad un essere umano, alle prove che ognuno di noi è costretto ad affrontare nel proprio quotidiano. Vite fragili descrive le sconfitte, quelle che bruciano, quelle che ci impediscono di alzarci dal letto: quelle sconfitte che non vorremo dover subire, che cerchiamo di nascondere al mondo, vergognandocene. Una raccolta di sconfitta in chiave romanzesca, nero su bianco, come a fare finalmente i conti con la vita, impossibilitati ad evitare l’ennesimo confronto.

Con disarmante chiarezza, con uno stile alternante che affascina, Elisabetta Sabato ci costringe a osservare il mondo, le vite di donne, di persone diverse da noi, lontane, forse, ma estremamente vicine. Ci pone lì le difficoltà, le debolezze dell’essere umano in cui ognuno di noi si ritrova, si rispecchia, comprende la fragilità della propria esistenza, di quanto possa essere volubile il destino. Con parole forti, si parla della mancanza, quella che brucia il petto e che ti impedisce di proseguire; si parla delle cadute e delle, non così scontate, rialzate; parla delle ossa rotte, del cuore a pezzi e del disperato bisogno di fuggire, di voltarti e iniziare a correre senza più voltarsi indietro. E loro, quelle vite descritte nel libro, appartengono a noi, anche se solo di rapido passaggio: ma siamo noi, che cerchiamo di celare le cicatrici al mondo per non apparire ancora più deboli di quanto in realtà siamo nel profondo del nostro animo.

Titolo: Vite fragili
Autore: Elisabetta Sabato

Casa Editrice: Edizioni Del Poggio
Collana: Fantastico & Giallo
Pagine: 140
Codice ISBN: 9788889008904

https://www.facebook.com/ElisabettaSabatoScrittricePoetessa/

http://www.edizionidelpoggio.it/

http://www.edizionidelpoggio.it/index.php?mod=shopping_cart&f=prod&id=122

https://www.amazon.it/Vite-fragili-Elisabetta-Sabato/dp/8889008903

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome