All’anagrafe è Andrea Cioffi, sul palco è semplicemente Cioffi deciso, onesto e sincero, come la sua musica. Debutta in radio venerdì 29 maggio con il singolo “Anima Fragile”. Noi di Cyrano lo abbiamo incontrato.

Cioffi, raccontaci la genesi di questo debutto
Era metà marzo e da qualche mese avevo ultimato Anima fragile, durante il lockdown mi sono confrontato con il mio team di lavoro e ho espresso la volontà e il coraggio di voler uscire con il mio primo brano per provare a rendere non più mio ma di chiunque ascolti il brano un qualcosa che è nato come un discorso intimo tra un ragazzo sognatore di 23 anni e la vita stessa.
Ho visto il video che accompagna il brano e, personalmente, mi è piaciuto tantissimo. Penso che documentare come e dove nasce una canzone, sia importante? 
Si, volevo rendere partecipe il pubblico che guarda il video di tutto il lavoro e tutto quell’apporto umano di persone che c’è dietro la realizzazione anche di un solo brano. Amo dare l’idea di un insieme, di un collettivo, ed è solo grazie a tutti i professionisti che si sono messi a disposizione per registrare ciò che avevo scritto e composto nella mia stanza se ad oggi sono qui a raccontare una storia. È giusto dare dei meriti a questi splendidi musicisti e tecnici che mettono a disposizione la loro storia umana e professionale e le loro emozioni.
Hai avuto la fortuna di aprire i concerti di Fabrizio Moro e Le Vibrazioni. Se potessi scegliere di collaborare con qualcuno con chi ti piacerebbe farlo?
Diciamo che potrei fare una lista infinita di artisti con i quali mi piacerebbe collaborare, sicuramente sarebbe incredibile già sognare di poter collaborare con gli artisti sopra citati come Fabrizio e Le vibrazioni, che ringrazio nuovamente per la splendida opportunità che mi hanno dato di aprire le loro date.
Sul palco sei Cioffi, nella vita di tutti i giorni, chi è Andrea?
Lo stesso Cioffi che si mostra alla gente, forse un po’ più introverso perché la musica mi mette totalmente a nudo. Cioffi e Andrea sono lo stesso ragazzo che augura a se stesso e a tutti i giovani di realizzare i propri sogni e battersi per raggiungerli.
Il tuo percorso è iniziato con “Anima fragile”. Cosa dobbiamo aspettarci nel tuo futuro musicale?
Un filo conduttore che continua questo percorso musicale. Mi auguro di aver dato inizio ad un cammino che mi accompagnerà per tutta la vita .

Guarda il video di “Anima Fragile”:

https://www.youtube.com/watch?v=QXJssP6Pn-s&list=RDQXJssP6Pn-s&start_radio=1

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome