Vanessa Jay Mulder, nata in Suriname, è cresciuta ad Amsterdam, (Paesi Bassi) è una cantante di grande esperienza. In Italia è stata vocalist per Raf e per Zucchero. Ha partecipato a diversi progetti artistici, prestando la sua voce inconfondibile in featuring dance e hip hop. Ha cantato al Pavarotti & Friends nella band di Zucchero e ha aperto il concerto di Lauryn Hill e Rita Marley al Metarock Festival a Pisa nel 2001. Nel 2018 nasce l’idea di un nuovo progetto discografico, Essensuality, che esce a luglio 2019, anticipato dal singolo omonimo. Ora esce il nuovo singolo ANGEL un brano autobiografico che racconta l’artista e la sua autenticità senza veli nei confronti del pubblico.

Il primo disco che hai acquistato?

Public Enemy ”It takes a nation of 1 million to hold us back ”. Amavo follemente l’hip hop e il messaggio che trasmetteva. Ai tempi per avere un disco che veniva dall’America dovevi aspettare parecchio. Lo ordinavi e poi 10 giorni o 2 settimane dopo finalmente arrivava!  

Hai mai pensato di cantare in italiano?

No, non sono assolutamente  credibile. Tendo a stropicciare le parole in un modo che la lingua italiana non permette! E non vorrei mai che quelli della crusca se la prendessero con me! 

Con chi vorresti collaborare?

La lista è lunga ma se potessi sceglierne uno direi Anderson Paak. È un vero genio! Lo adoro e trovarsi in studio con lui sarebbe sicuramente un esperienza fantastica!

C’è qualche aneddoto che puoi raccontarci mentre giravi il video di Angel?

La parte più bella sul set non è stato un momento particolare ma il fatto che ascoltando il brano tutto la squadra ha sentito una cosa speciale e ognuno ha cercato di trasmetterlo col proprio contributo.

Dicci qualcosa circa il tuo Ep Essensuality…

Essensuality è un Ep di cui sono molto fiera. È nato con tanta bella energia. Tutti quelli che hanno collaborato a questo album sono dei grandi professionisti e persone squisite. C’era così tanta creatività in studio che se qualcuno non ci fermava avremo fatto un altro album!

Qual è il momento migliore per te per ascoltare musica?

Diciamo che secondo me non c’è mai un momento sbagliato per ascoltarla! C’è un genere musicale o una canzone per ogni occasione.

Quando potremo vederti on stage?

Speriamo prestissimo! Stiamo cercando di ripartire in sicurezza e più carichi di prima! 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome