L’idea, è quella di un viaggio in cui scorrono immagini note e suoni particolari. Riverberi? Echi? Effetti ben miscelati in uno sfondo sonoro apparentemente a-ritmico ma carico di suspence? Si, Trust può rappresentare tutto questo.

Un senso di immenso paragonabile ad un cosmo sconfinato proiettando immagini di un paesaggio silenzioso ma non terrificante, buio ma non angosciante che sfuma in una dimensione sonora sempre più eterea e impalpabile. Le trame elegantemente realizzate lambiscono la new age ed i suoni rispecchiano senza equivoci l’evoluzione tecnica del momento affidandosi a pattern che creano un armonioso miscuglio paragonabile a bolle d’aria ripiene di affascinanti sonorità. La mente vaga alla ricerca di immagini, dal magico movimento di un’astronave immersa nell’incontaminato spazio profondo ad un’esplosione di luce filtrata dalla nebbia in una natura incontaminata limpida ma carica di sfumature di colori. Un magma sonoro ben incastonato e ottimamente strutturato che non annoia ma conduce ad un rilassante ed interessante ascolto.

Emmeffe prende come riferimenti Stephan Bodzin, Jon Hopkins, Apex Twin e Cristian Löffler ma a questi aggiungerei, anche per una mia passione soggettiva e come semplice citazione, i Tangerine Dream, tenendo logicamente conto della distanza temporale e dell’indiscutibile differenza generazionale.

Alcune info su “Trust”:

“Trust” è l’album d’esordio di Emmeffe, questo il nome del nuovo progetto elettronico di Marco Fantin, musicista attivo da anni sui palchi della scena rock milanese. Nove tracce inedite per 38 minuti di musica strumentale che vogliono portare al pubblico una parte del suo nuovo mondo musicale.

L’artista ci presenta “Trust” con le seguenti parole:

I suoni mi attraversano, arrivano da fuori, dai tetti che vedo dalla mia finestra, rimbalzano su di me e diventano musica. Sono a mia volta uno strumento musicale, un recettore di melodie e note. La notte, nel mio studio, è nato questo album che imprigiona e sprigiona emozioni e lo fa in modo schietto e diretto come sono io”.

Il titolo dell’album allude ad un patto di fiducia tra uomo e natura. L’artista ci dice anche che: “Così come mi accorgevo che mentre i brani crescevano le soluzioni arrivavano e mi venivano suggerite dalla musica stessa, allo stesso modo dovremmo prendere consapevolezza del fatto che molto spesso è la natura a suggerire le soluzioni ai nostri problemi. Lo ha sempre fatto e sempre lo farà. In questo periodo in cui i problemi climatici e del pianeta iniziano ad arrivare all’attenzione di tutti, dobbiamo anche imparare a fidarci della natura in cui viviamo poiché ne siamo parte. Per questo la copertina dell’album rappresenta questo indissolubile legame, siamo connessi, non possiamo vivere separati. La musica di “Trust”, attraverso la descrizione di paesaggi sonori, suggestioni ed emozioni, vuole trasmettere proprio questo messaggio”.

L’album “Trust” è disponibile in tutti i music store digitali.

Web links:

Sito ufficiale: https://emmeffemusic.com/

Email: emmeffe.web@gmail.com

Social:

Facebook: https://www.facebook.com/emmeffemusic/

Instagram: https://www.instagram.com/emmeffemusic/

Link per l’ascolto:

Spotify:

https://open.spotify.com/album/664OYFBmrAU3uNnGQGvWVM

Bandcamp:
https://emmeffe.bandcamp.com/releases

Apple Music/iTunes:
https://music.apple.com/us/album/trust/1480818662

Amazon Music:
https://www.amazon.it/Trust-Emmeffe/dp/B07Y734Y67/ref=sr_1_2?keywords=Emmeffe

Google Play:
https://play.google.com/store/music/album/Emmeffe_Trust?id=B4agwqx7gsyb55xxqhjw5is6z74

Deezer:

https://www.deezer.com/en/album/111929742

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome