Home Scrivere

Scrivere

C’era una volta un potente sultano che portava al dito un preziosissimo anello di cui andava molto fiero.Un giorno si presentò a corte un suo carissimo amico, così diceva, che doveva partire per un lungo viaggio.E questo amico disse al sovrano: “Carissimo, come sai, devo partire per un viaggio che mi terrà lontano da te per molto tempo e...
Non è da tanto tempo che sono al mondo. Non conosco mia madre e tantomeno mio padre. Devono essere volati tra gli angeli, così mi piace pensare. Non so chi sia chi mi nutre ma non sono sola. Vedo tanti alberi e mi piace salirci per gioco. Gioco anche con le mie sorelle e ci divertiamo un mondo. Siamo precoci. Ieri sono arrivati altri cuccioli a...

Boh!

“Boh!”. Il mio professore di italiano diceva sempre che “boh” lo fa qualcosa quando cade a terra e pertanto non si deve rispondere “boh!”. Eppure,...

Troppa grazia!

Le era tornata in mente perché aveva di recente letto on line la battuta che asseriva che, se si arrivava single ai quaranta, doveva...

Di rientro

L’aria era frizzante. Le temperature erano crollate subito dopo Natale ed erano arrivati venti freddi dal Nord. La neve no, non era arrivata. Erano...

Il gioco del pallone

Quando ero ragazzino io si giocava a pallone nel campo dell'oratorio. Campo di terra di riporto, secca e bruciata, cosparso di sassolini aguzzi, che...

BLOG

Può capitare a ogni autore di venire interpellato per dare un parere sull’ultima creatura scrittoria di un collega. A me succede regolarmente. La cosa dovrebbe riempirmi d’orgoglio. Significa, cioè, che c’è chi al mio giudizio  tiene ed è comunque un’implicita asserzione sul buono di ciò che scrivo anch’io. Altrimenti, perché chiedermi di esprimermi in merito?Confesso, però, che questo mi...
C’è un bon ton scrittorio e letterario da seguire nelle presentazioni di gruppo e da solisti di autori emergenti, esordienti o già noti al grande pubblico?In questo post provo a parlarne in maniera leggera e con molto buonsenso, senza altri tipi di velleità, a fronte dell’esperienza pluriennale conquistata. Ricordando a chi si diletta di quest’arte che la buona educazione...
Il mio esordio su 'CyranoFactory' sa di antico e nuovo assieme. Parla della difficoltà di scrivere da parte di tanti autori come me, divisi tra la voglia di affabulare e la necessità di contemperare questa esigenza con moltissime altre parimenti importanti. A distanza di ben cinque anni (l'articolo originario risale al gennaio 2013) la penso nello stesso, identico modo. Continuo...

SOCIETA'

“Condanniamo con fermezza tutte le forme di violenza contro le donne e le ragazze. Le cifre sono allarmanti: una donna su tre nell’Unione Europea ha sperimentato una qualche forma di violenza di genere nel corso della sua vita. Troppe bambine, all’interno e all’esterno delle nostre frontiere, sono costrette a sposarsi o a subire mutilazioni. In molti paesi, più della metà...

L’otto marzo differente – Una giornata a San Patrignano

Di che colore è la solidarietà? E quali sono, oggi, le sfumature di un valore come quello dell’inclusione? Attraverso la mia esperienza di docente...

Scuola Sviluppo Cognitivo: La Prima Scuola Feuerstein in Italia

La nostra Scuola Sviluppo Cognitivo: la prima Scuola Feuerstein in Italia è la nuova frontiera in ambito di educazione scolastica a supporto dell'educazione parentale. Nel panorama italiano...

Maschilefemminile: vestire il genere

Maschio o femmina? Celeste o rosa?Ancora prima di nascere la scelta dei colori per il “corredino” vuole rappresentare in maniera chiara l'identità di genere....

Violenza Vola Via – di Elena Pistillo e Costanza La Bruna

Violenza Vola Via - Video contro la violenza sulle donne (L'arte educa alla non violenza) di Elena Pistillo e Costanza La Bruna, testo teatrale...

Case rifugio – In Calabria regolamento da Medioevo

«Il regolamento regionale sulle strutture socio assistenziali e in particolare sulle case rifugio ci riporta al Medioevo. C’è un rischio concreto e pericoloso. Oggi...

La strada, i fiori, la libertà

"La Beat Generation è un gruppo di bambini all'angolo della strada che parlano della fine del mondo"Così Jack Kerouac definisce il movimento da lui...
[td_block_social_counter custom_title=”CANALI SOCIAL” facebook=”tagDiv” twitter=”envato” youtube=”envato” style=”style4 td-social-colored” header_color=”#239aa6″]

L’anello

C’era una volta un potente sultano che portava al dito un preziosissimo anello di cui andava molto fiero.Un giorno si presentò a corte un...

Brevi riflessioni sull’obsolescenza programmata

Ho scoperto solo di recente (meglio tardi che mai!) cosa sia l'“obsolescenza programmata”, leggendo un articolo su “Focus” mentre aspettavo che le pizze da...

Tendenza moda uomo: il Nuovo Settecento

Il Festival di Sanremo si è appena concluso e come sempre si tirano le somme: gli ascolti altissimi fanno pensare che sia un fenomeno...

Di Favole e di Sogni

Vorrei parlare di sogni.   I sogni delle donne, i sogni di bambine, quando le favole cominciano a raccontarci (e a illuderci) di principi azzurri e...

ULTIMI POST

L’anello

C’era una volta un potente sultano che portava al dito un preziosissimo anello di cui andava molto fiero.Un giorno si presentò a corte un...

Ad occhi aperti

Non è da tanto tempo che sono al mondo. Non conosco mia madre e tantomeno mio padre. Devono essere volati tra gli angeli, così mi piace...

Boh!

“Boh!”. Il mio professore di italiano diceva sempre che “boh” lo fa qualcosa quando cade a terra e pertanto non si deve rispondere “boh!”. Eppure,...

Troppa grazia!

Le era tornata in mente perché aveva di recente letto on line la battuta che asseriva che, se si arrivava single ai quaranta, doveva...

POST PIU' LETTI

Sentinella – Racconto di Frederic Brown

Sentinella Frederic Brown 1954 * * * Era bagnato fradicio e coperto di fango e aveva fame, freddo ed era lontano cinquantamila anni-luce da casa. Un sole straniero...

Una piccola Favola – Franz Kafka

Una piccola favola di Franz Kafka 1920 Un gatto aveva preso un topo. “Che stai facendo?”, disse il topo, “hai occhi terribili”. “Oh!” disse il gatto, “i...

L’anello

C’era una volta un potente sultano che portava al dito un preziosissimo anello di cui andava molto fiero.Un giorno si presentò a corte un...

Boh!

“Boh!”. Il mio professore di italiano diceva sempre che “boh” lo fa qualcosa quando cade a terra e pertanto non si deve rispondere “boh!”. Eppure,...