Da ora è disponibile in digitale e su YouTube MOOD, il nuovo singolo e videoclip di santiago

Il brano è frutto del fortunato incontro tra l’artista italo-marocchino classe ‘98 e il producer Lie O’Neill, che gli ha permesso di approcciarsi in modo professionale al mondo della musica con questa sperimentazione nuova di zecca, ben oltre i confini del rap e del pop.

 

Il talento è sempre stato un punto di forza di santiago, utilizzato per sfogare un’adolescenza travagliata, fatta di continui trasferimenti, rapporti genitoriali tossici ed instabilità affettive.

Da questa esigenza d’espressione nasce MOOD, un brano frizzante, dinamico e coinvolgente dal sapore di sabato sera (i toni della deep-house e l’atmosfera del videoclip ne sono una conferma), che nasconde in sé due lati di una stessa medaglia: l’incertezza di un giovane come santiago, e la bellezza delle insicurezze di questa età, in cui il futuro è tutto nel palmo di una mano. 

 

“Negli occhi ho il buio / ma la mia città / brilla di notte / ed è forse ora più bella che mai”

 

Con un monologo su Instagram, scritto e recitato dallo stesso santiago, l’artista afferma: 

 

“Ho scritto MOOD in una strana fase della mia vita, un periodo di transizione che penso ognuno di noi abbia vissuto. Sono tre anni che mi trovo in un limbo in cui non so che fare, in cui non so se voglio stare da solo, innamorarmi di nuovo, fare di questa musica un lavoro, costruirmi una famiglia, la terza…” prosegue, raccontando la genesi del singolo. “La chiamano crisi del quarto di secolo, è un periodo durante il quale tutti i sogni costruiti da ragazzino crollano di fronte alla triste realtà del diventare grandi. La pandemia ha dato una svolta alla mia esistenza e questa canzone rappresenta le due facce di questa medaglia abbastanza infame. Questo sono io… questo è santiago!”

 

Ascolta in digitale | Guarda il video su YouTube

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here