Reddito d’inclusione – Il Comune di Rende tra i più virtuosi d’Italia

0
856

Il reddito di cittadinanza ha rappresentato il punto forte su cui si è fondata la campagna elettorale del Movimento Cinque Stelle. Chiunque abbia una minima cognizione della materia, però, non ha faticato a comprendere come, sostanzialmente, non si tratti di un vero e proprio reddito di cittadinanza caste pureque, realmente inteso, tutt’altro. L’Italia ha, invece,  una norma simile ed essenzialmente più efficace ed equa a quella che impropriamente il M5S chiama reddito di cittadinanza, orientata al concreto superamento della povertà e dell’esclusione sociale. Si tratta del Reddito di Inclusione (Rei), misura nazionale di contrasto alla povertà, approvata dal governo nel 2017. Nel nostro territorio è iniziato un significativo cammino proprio in questa direzione. Il Comune di Rende è tra i più virtuosi a livello nazionale nello stato di avanzamento del Rei ed è capofila dell’ambito territoriale che comprende i Municipi di Castrolibero, Marano Principato, Marano Marchesato, Castiglione Cosentino, San Fili, San Vincenzo la Costa, San Pietro in Guarano e Rose. Sul Rei, abbiamo sentito Annamaria Artese, alla guida dell’assessorato alle Politiche Sociali che ha fatto proprie le linee guida del governo e si è attivato istituendo un’equipe per facilitare l’iter del progetto e dare risposte immediate ai cittadini. «Lo scopo principale del Rei è garantire l’inclusione sociale e lavorativa di tutto il nucleo familiare» ha affermato Annamaria Artese, assessore del Comune. «Il Rei garantisce un beneficio economico, erogato ogni mese con una carta di pagamento elettronica e un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa per uscire dalla condizione di povertà. Il Comune è Ente promotore di progetti personalizzati curati da professionisti a seguito di una valutazione dei bisogni delle famiglie con una serie di servizi integrati al Rei, l’erogazione di voucher per potenziare i servizi di assistenza educativa domiciliare, il sostegno scolastico ed extrascolastico, tirocini di inclusione, formazione per l’inserimento lavorativo». Nel segno della concretezza, dunque, il percorso del Rei del Comune amministrato dal sindaco Manna. Intanto, dopo l’incontro informativo che ha gremito il Polifunzionale a Marano Marchesato ci sarà quello a Rose, previsto per fine mese, il conclusivo proprio a Rende, ulteriore testimonianza di presenza e azione reale nei territori con il coinvolgimento attivo della popolazione.

Articolo precedenteVENUSTRAFOBIA
Prossimo articoloThe Moon is desert
Antonio Sergi
Antonio Sergi è giornalista pubblicista. Nato il 6 luglio 1988 a Reggio Calabria, dopo gli studi universitari si è specializzato in cooperazione internazionale e ha conseguito master in diritto. Ha pubblicato saggi e romanzi. Autore e conduttore di programmi radiofonici e televisivi, ha lavorato e collaborato per diverse emittenti televisive locali e nazionali, ricevendo riconoscimenti per il suo lavoro. Attualmente insegna giornalismo televisivo, collabora con Gazzetta del Sud e ilGiornale.

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome