Prende avvio sul territorio un altro percorso del Servizio Civile Nazionale “Rende Orienta Giovani”, promosso, tra le tante attività in corso, dall’assessorato alle politiche sociali dell’amministrazione comunale di Rende. Ieri il taglio del nastro, al Sasus. Proprio nella sede del Servizio Associato per lo Sviluppo Urbano Sostenibile, a Santo Stefano (località Macchialonga), è stato attivato uno sportello informativo, animato da dodici volontarie nel segno dell’azione e della rete. Il sindaco Marcello Manna e l’assessore alle politiche sociali Annamaria Artese hanno espresso grande soddisfazione. Sono intervenuti, tra i tanti presenti e responsabili delle realtà istituzionali e associative calabresi, il consigliere comunale Marco Greco, il responsabile del progetto Luca Reali, il tecnico amministrativo Erika Nicoletti, l’assistente al monitoraggio Roberta Ciancio e la responsabile del servizio di Confartigianato Maria Loredana Ambrosio. Francesca Napoli, Elena Beltrano, Federica Pupo, Maria Pia Albanese, Martina Mirabelli, Consuelo Pirillo, Elisa Andrieri, Chiara Intrieri, Mihaela Bersaglio, Chiara Manfroni, Tania Cufone e Martina Leone sono le giovani professioniste protagoniste delle attività, guidate dall’operatore locale di progetto, il dottor Mario Coscarello, che si occuperanno del servizio alla città, pronto a offrire attività di accoglienza e indicazione, orientamento, incontro domanda-offerta di lavoro, laboratori tematici e così via. Gli utenti potranno accedere ai servizi ogni lunedì e mercoledì dalle 10.00 alle 13.00 e ogni martedì e giovedì dalle 15.30 alle 18.30. In particolare, “Rende Orienta Giovani”, fornisce supporto e supervisione alla redazione del curriculum vitae e di lettere di presentazione ai datori di lavoro, consulenze personalizzate (orientamento scolastico, universitario e professionale), consultazione, supporto nella ricerca di lavoro, promozione e organizzazione di laboratori tematici e momenti aggregativi. Lo sportello si rivolge, in particolare, a tutti i disoccupati o inoccupati dai 15 ai 30 anni, a tutti i disoccupati dai 30 anni in su, ai giovani, al sistema scolastico e di istruzione, anche universitaria, ad aziende, enti, gruppi, associazioni, circoli e servizi. Lo sportello ha lo scopo di creare nel territorio una rete di soggetti aderenti che lo supportino nell’attività di intermediazione al lavoro. Tutti gli aggiornamenti possono essere seguiti sui social e sul sito del Comune di Rende nella sezione “Servizio Civile”.

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome