Opera23, nome d’arte di Vincenzo Germano, è un compositore, produttore e polistrumentista con sede a Barcellona (Spagna). Dopo studi classici (composizione, contrabbasso, musica elettronica ed elettroacustica) ha sviluppato un profondo interesse per la ricerca e la costruzione del suono e la sua spazializzazione. Il suo linguaggio unisce l’esperienza della ripetizione, della riduzione, attraverso l’uso della tecnologia. Ha composto musica per cinema, teatro, installazioni e ha prodotto diverse uscite.

Presentazione di “Internal with figures, lights. And shadows”

Questo album è stato composto e registrato nel 2019, tra Bologna (IT) e Barcellona (ES), dove Opera23 attualmente vive. Alla base di questo lavoro c’è una profonda passione per la tradizione ripetitiva e minimale della musica americana degli anni ’60, che soddisfa l’esigenza di sviluppare una ricerca sonora attraverso strumenti analogici e digitali. L’intenzione sarebbe quella di raccontare un percorso emotivo e intimo in modo oggettivo, quasi impersonale, con freddezza. La riduzione e la sottrazione sono fondamentali nella genesi di questo album.

Il ritmo, se presente, non è un elemento che supporta, ma al contrario è un elemento che enfatizza un’ulteriore ripetizione. L’album è stato creato con l’obbiettivo di essere suonato dal vivo attraverso un sistema di spazializzazione del suono in cui lo spazio, infatti, assume un ulteriore ruolo fondamentale nella rappresentazione del suono.

Link per lo streaming su Spotify: https://open.spotify.com/album/1t5FESwk1uON3216c9owZc?si=sO0ujUqpQyyBK3s7FxUxOA

link socials:

https://www.facebook.com/aloh83

https://www.instagram.com/opera23/

website:

http://www.opera23.com/

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome