Home Libri

Libri

ANDREA CAMILLERI...

è più vivo che mai. È seduto in piazza su una seggiola a raccontare le sue storie e noi lo ascoltiamo con amore e rispetto, come gli antichi greci intorno ai loro poeti, teatranti e cantastorie, pronti ad assimilare ogni parola della sua potente lingua letteraria, il vigatese, quell’impasto di siciliano e fantasia compreso e parlato da milioni di lettori. E se non lo vedete in piazza a raccontare o in giro a fare la spesa, vuol dire che Tiresia è qui, nel suo studio, tra le carte, i libri, le coppole, le foto e le sigarette: l'indovino tebano cieco che indicò a Ulisse la via del ritorno non ha più bisogno dello sciroppo per la tosse né di farsi prestare gli occhi da nessuno, anche se persino da cieco illuminava le vie degli altri e svelava forme inaudite di bellezza in ogni vita, così come le misere nudità di certi loschi figuri amanti dell’odio e della morte. Facciamo silenzio, apriamo un suo libro, il nostro cuore e lasciamo che la sua voce ci racconti una nuova avventura... e vedrete che Andrea vive!