Teatro Della Cometa

15 | 26 gennaio 2020

IL MOTORE DI ROSELENA

un’idea di Gea Martire

drammaturgia Antonio Pascale

con Gea Martire

regia Nadia Baldi

costumi Carlo Poggioli

spazio scenico Rossana Giugliano

progetto luci Nadia Baldi

produzione Teatro Segreto srl

Roselena tiene la testa per i motori, anzi, Roselena non pensa ad altro: è una donna cresciuta dietro al Vesuvio, dove il mare non si vede perché la montagna si mette davanti e fa da muro invalicabile per la luce, per le novità, ma Roselena non si ferma davanti a niente e nessuno pur di realizzare il suo sogno.

In scena al Teatro della Cometa dal 15 al 26 di gennaio, IL MOTORE DI ROSELENA nasce da un’idea di Gea Martire, con la drammaturgia di Antonio Pascale e della stessa Gea Martire, che ne è la travolgente protagonista, con la regia di Nadia Baldi e i costumi di Carlo Poggioli.

Fin dalla nascita non c’è ninna nanna, carillon o canzoncina che possa calmarne il pianto, solo una cosa ci riesce: il rombo regolare di un motore, nell’officina di famiglia. Se ne accorge sua madre, e allora comincia a lasciarla sempre più spesso da quei parenti meccanici che insegneranno a Roselena tutto ciò che il suo istinto di meccanica e pilota non sa già. E Roselena imparerà ad aggiustare qualsiasi motore o ferro vecchio che le presentino davanti. Anche una vecchia batteria di pentole nelle sue mani può trasformarsi in un bolide.

A scuola ma male e malvolentieri, perché non le interessano tutte quelle materie inutili, l’italiano, la storia, la matematica… a lei basta il dialetto per comunicare, le parolacce per gestire le situazioni più complicate che le donne si trovano ad affrontare, e poi possiede tutto il vocabolario relativo ai motori: quando si tratta di carburatori, testate, pistoni, aerodinamicità, diventa una luminare, nessun uomo ne sa più di lei.

Roselena dovrà combattere contro l’idiozia maschile, contro un mondo che schernisce una donna che guida una macchina, figurarsi una donna che le macchine le aggiusta, le trucca e le fa volare! E questo mondo farà di tutto per impedirle di realizzarsi, per bloccarla nei suoi vicoli ciechi, nelle sue strettoie e i suoi sensi vietati, ma Roselena sa come rimettere insieme i pezzi e ripartire. A Roselena non importa vincere, importa correre! Per lei montare su una macchina e partire è già una vittoria, perché vuol dire vincere ogni volta la sfida, ma soprattutto vuol dire realizzare il proprio sogno. E Roselena vince perché corre!

Durata 1 ora e 20 minuti

Mettetvi comodi e seguite la Cometa, vi aspettiamo nella nostra casa, nel Salotto Buono di Roma. #seguilacometa #teatrocometa #ilsalottobuonodiroma #nonditechenonveloavevodetto #mettetevicomodi

 

Teatro della Cometa  – Via del Teatro Marcello, 4 – 00186
Orario prenotazioni, vendita biglietti e info per apericena:  dal martedì al sabato, ore 10:00 -19:00 (lunedì riposto), domenica 14:30 – 17:00 – Telefono: 06.6784380

Orari spettacolo: dal martedì al venerdì ore 21.00. Sabato doppia replica ore 17,00 e ore 21,00. Domenica ore 17.00. Costo biglietti: platea 25 euro, prima galleria 20 euro, seconda galleria 18 euro.

Riduzioni per lettori di MEDIA&SIPARIO, CULTURAMENTE, SALTINARIA, QUARTA PARETE, IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome