Come non ti voglio

0
58

Volto

di pietra

chiuso

nell’ostinato mutismo

di chi crede

di non aver

parole

né mimica

per esternare

il dolore

 

Cuore

di piombo

che

non un accenno

di sorriso

riesce ad alleggerire

 

Lingua

di serpente

avvelenata

da rancori remoti

e

rabbie inesplose

 

Bocca

amara

di fiele

ingoiato a forza

 

Stomaco

inacidito

da meschinità palesi

e

bassezze vili

 

Fegato

cirrotico

di vita quotidiana

reputata insopportabile

 

Carni

di carogna

putrescenti

di Noia

e

Desiderio Inappagato

 

Non è così che ti voglio

 

Questa ed altre poesie nella pagina del mio sito web di cui al link che segue. Grazie a chi vorrà visitarla!

https://danielamarras69.weebly.com/poesie-daniela-marras.html

LASCIA UN COMMENTO

Prego, inserisci il tuo commento
Prego, inserisci il tuo nome